Ci avete rotto le palme (di olio)

olio-di-palma-2-600x399.jpg

Avvo è tornato qui dopo lunga assenza solo per dire questo: ci avete rotto le palme.

Io non mi fido di chi mette in evidenza, sulla confezione, l’informazione SOSPETTA “Senza olio di Palma”. Voi ve lo immaginate, se mettessi come disclaimer in questo blog “IO NON VADO IN GIRO A PESTARE I PARALITICI”? Sinceramente, che pensereste di me?

Questa storia sta sfuggendo di mano. In primo luogo, perchè dovrei aspettarmi OLIO dentro un BISCOTTO? Fosse una patata fritta, capirei… ma ti puoi mai vantare che non c’è OLIO dentro un BISCOTTO? Ci metti pure un’etichetta grassetto, Arial 72, sottolineato?

Per non parlare dei congiuntivi dubitativi. “Potrebbe contenere tracce di frutta a guscio, arachidi, nucelle, capesante, ecc”. Che uno si chiede, ma dove CAZZO li fai ‘sti biscotti? Nella terra di mezzo, a Mordor, in subappalto alla compagnia dell’Anello, dove? Chi te le imbusta le Macine, Frodo Baggins? E che significa “potrebbe”? Ci sta o non ci sta? Devo pensare che tu abbia folletti stile fabbrica di Willy Wonka che, cantando e ballando, al buio e a occhi chiusi prendono a manate roba strana e la schiaffano nelle confezioni senza sapere? Se non lo sai tu PRODUTTORE cosa ci sta…

Prendi poi il prosciutto.

DIOMIO.

L’altro giorno ho preso una vaschetta di prosciutto pretesamente bio, di quelli che paghi a 125 Euro al grammo come la cocaina. Ecco, tornando all’olio di Palma, provate a immaginare vostra figlia di 12 anni che viene da voi ogni mattina, tutta raggiante, solo per dirvi tutta orgogliosa “papà! mamma! hey! non ho nemmeno un grammo di cocaina nelle vene!”…

Ho preso questa vaschetta, comunque, e ho letto “senza questo, senza quello” e va bene, senza sapere cosa fosse un polifosfato ho intuito trattarsi di roba poli-schifosa e quindi va bene se non ce n’è traccia.

MA IL LATTOSIO? Perché porco zio devi dirmi che non c’è LATTOSIO nel PROSCIUTTO?

Ma non era o’ puorc’ con cui si faceva il prosciutto? Come ci può finire il latte nel maiale? Era un maiale trans? Un incrocio tra un porco e una vacca? Beretta ha le fabbriche in comune con Parmalat?

Sono andato in confusione. Dico, sono corso a prendere la bottiglia di latte. E la prima cosa che leggo è che contiene olio di pesce ricco di omega3… e mi dico, ma che cavolo ci fa l’olio di PESCE dentro il latte? E come ce l’hanno messo? Hanno munto le vacche nell’Oceano? E soprattutto, gli omega1 e omega2 non servono a niente? Non li ho mai trovati da nessuna parte.

Dicevo, ho preso la bottiglia di latte, e con terrore ho cercato la scritta “Senza prosciutto cotto” ma non l’ho trovata e io adesso la voglio. Non vorrei che le vacche, sai com’è… nel farsi mungere abbiano avuto liaison con i porci… se c’è rischio di latte nel prosciutto, perchè non dovrebbe esserci il rischio contrario?

In conclusione, dico, se proprio vi sentite in dovere di dirmi che non c’è lattosio dentro il prosciutto estratto da puorco con confusione sessuale, allora siate esaustivi! Io adesso ESIGO che mi diciate che non ci sta manco caffeina, che già sto incazzato per le etichette, e nemmeno cocaina che magari se lo mangia mia figlia e poi prende a drogarsi e non so perchè, e visto che ci sei, ecco, vorrei anche essere sicuro al 100×100 che non ci sia Uranio impoverito, né cacca di topo, e poi signori miei, come minimo mi mettete una etichetta in cui mi certificate che gli imbustatori quando vanno al bagno se lavano le mani e quindi escludete in modo categorico che possa contenere tracce di pipì.

VOGLIO L’ETICHETTA “SENZA URANIO IMPOVERITO NE’ ALCUNA TRACCIA DI PIPI'” su ogni cacchio di alimento, E’ UN MIO DIRITTO!

Molto più che sapere tutto dell’olio di palla.

 

Advertisements