Sesso virtuale

Tratto da una fantasia realmente immaginata

Ogni riferimento a tuberi e susamielli veri è puramente immaginario e frutto della vostra perversa fantasia egocentrista (insomma la patata e il salame sono virtuali come tutto il resto).

Giorno Uno

  • Ciao sono fragolina ottantasei
  • Ciao sono avvocatolo trentatrè!
  • E trentratrè, sentiamo, cos’è
  • l’età non è, capisci a Zalonè
  • Zalonè?
  • Non hai mai visto lo sketch di Zalone?
  • No
  • Ah
  • Ma sei tu?
  • Chi, Zalone? No, non proprio
  • No
  • EH no, certo che no
  • No dico, tu sei tu?
  • Dai non fare lo stronzo
  • 😑
  • Sei tu?
  • Ti dico di sì, credimi
  • Sei avvocatolo?
  • Sine
  • Maddai
  • Lasciati pregare
  • Non ci credo
  • Credece
  • Ma non è possibile, dai, non ci credo
  • Non ci credere😒
  • Ah non te ne fotte niente eh? Tutto carino, tutto sentimenti, mio padre, mia madre, mia nonna, bello stronzo
  • Okay, scusami, ho da fare

Giorno Due

  • Scusa per ieri
  • Eh? Ieri che?
  • Abbiamo parlato
  • Sì?
  • Ma allora davvero hai una memoria di merda?
  • Ho detto che ho una pessima memoria? Non me lo ricordo
  • Dai, scusami per averti chiamato stronzo
  • È okay, capita, anche spesso:roll:
  • Dai non fare lo stronzo
  • Ricominciamo?
  • Come ti chiami veramente? Dillo a me il tuo segreto…
  • Brava, e se te lo dico che segreto è?
  • Okay, non importa
  • No, non importa
  • Perché non importa?
  • Non so, ripetevo quel che hai…
  • Non te ne frega niente dici la verità…
  • …detto tu
  • …tutto carino, tutto amore, cuoricini, tutte quelle fan, eh, ma ti ho inquadrato a te
  • Okay, scusami, ho da fare

Giorno Tre

  • Ciao
  • Ciao
  • Se non ti contatto io, non è che te la tiri un poco perché hai le fan?
  • Ma no, ti pensavo a dire il vero
  • Sì?
  • Sì, stavo in bagno e…
  • Mi stai dando della merda?
  • Non mi permetterei mai, cerco sempre di non sovrastimare il prossimo
  • Non ho capito
  • Non fa niente
  • Dai non fare lo stronzo
  • Ricominciamo?
  • Ma ti sto sulle balle, dici la verità?
  • No, molto più su😸
  • Sul cazzo allora
  • Più su
  • Stomaco?
  • Sul petto, dalla parte del cuore
  • Ruffiano, questa l’ho già sentita nel libro! Mi piace come scrivi, ogni tanto esce qualche cosa carina
  • Grazie, mi lusinghi, non vorrei montarmi la testa ora eh😑
  • No davvero, di solito sono puttanate…
  • eh…
  • … volgari…
  • … grazie…
  • … gratuite…
  • … già, mai fatto pagare biglietto ma potrei…
  • … però ogni tanto qualcosa che non si butta c’è. Ma poi sei veramente tu?
  • Chi?
  • Quello
  • Quello chi? 😕
  • Quello con la parrucca
  • Me al quadrato😆
  • Caruccio sei
  • Mi fai davvero arrossire con tutti questi complimenti😑
  • Eh lo so, sono fatta così
  • Scherzavo…
  • Anche io
  • Stronza😠
  • Stronzo
  • Buauauauau😂
  • Buauaau
  • Ridiamo allo stesso modo!
  • Beh, insieme a ottocento milioni di coglioni buauuaauauua
  • buauauauauaua
  • Ahsshhsahahahahahahah
  • AhahahHA<HAHAHAHAHAHAH
  • Okay basta
  • Okay
  • Mi lasci il tuo cel?

Dopo due ore:

  • Ci sei?
  • Sì, scusa, telefono

 

TRE GIORNI DOPO

  • … che poi se ieri non mettevi il like pensavo fossi morto
  • Ma ciao buongiorno, anche tu mi sei mancata 😈
  • Ma che razza di fine hai fatto
  • Ho avuto i miei giri
  • Anche io. Pensavo che non ti ho ancora visto in faccia
  • 😎
  • Però io mi faccio prendere dalle tue parole, arrivano in testa
  • Anche le tue!
  • Sì?
  • In che senso scusa
  • Nello stesso senso in cui ti arriva in testo un martello…
  • Mi stai dando della pesa?
  • No, della scassacazzi
  • HAhahaha
  • ahhaah vedo che la prendi bene dai
  • Senti, chiamami stupida…
  • Stupida…
  • Chiamami pazza…
  • Pazza…
  • Ma dico per dire eh..
  • Ah okay
  • Dico
  • Dici
  • Chiamami stupida… ma io adesso faccio una cosa
  • !
  • Che non ho fatto mai
  • Non dirmi che vuoi mandarmi il tuo cellulare?
  • COME HAI FATTO?
  • Telepatia, ormai io e te pensiamo all’unisono😘
  • Già
  • Eh
  • Sei tu quello su uozzap?
  • No, è Brad Pitt, non si vede?
  • Scemo
  • 😀
  • Ti mando una foto?
  • Perché no!
  • E’ un poco… insomma… non ho fatto mai una cosa così, la foto è osè, ma non pensare…
  • Che la mandi a tutti, ma te pare?
  • Bravo, mi leggi nel pensiero
  • Ne so una più del diavolo che ne sa una meno delle donne
  • Mi ispiri a pelle, a fiducia, a occhi chiusi, a…
  • … a Giulietta e avemo capito che t’ispiro, ‘sta foto?
  • AHahha mi fai ridere tu, non è da tutti
  • No?
  • Che vuoi dire
  • Ma niente, relaxati?
  • Mando
  • Manda
  • Sicuro?
  • Sicuro
  • Non è che poi te ne penti
  • Probabilmente
  • AHhahaha
  • buauauaua
  • Dai mando!

A quel punto è arrivata la foto (nominata “FotoPerSitiScambistieChat-estate2003.jpg) di un tricheco col fisico di un frigorifero spiaggiata come una balena sull’arena agonizzante (l’arena, dico, era agonizzante), con dei capelli di un rosso innaturale (diciamo fegato di malato di epatite) corti e stopposi, le guance flaccide e il fiato puzzolente (sì, era così puzzolente che si avvertiva anche da dietro il monitor, i cristalli liquidi del monitor si sono squagliati…).

Non ho nulla contro i trichechi, men che meno i frigoriferi, ma chissà perché dalla Repubblica di Platone ho traslocato nella Dittatura del Ciaone.

Dio abbia in gloria il tasto “Blocca”.

 

Advertisements