Cristoforo Colombo

Dunque sono le 18.47 e sono dentro questo letto.

Una gallina[^1] dal cortile vedendomi ingurgitare gelatina e mela cotta mi ha gridato “ma quanto ceni presto!”.

Convivo la degenza (con indecenza) insieme a un tamarrone di Piacenza.

Ve lo ricordate il Grande Lebowski (scusate dal cel niente link)?

Uguale sputato.

Dunque vedo il Drugo che torna dai cessi (che non sono toilette ma proprio cessi, i cessi dei cessi) danzando con passetti laterali e facendo ogni tanto il caschè all’asta della sua flebo a rotelle come fosse Lola la Spagnola TangoDancer.

Si siede sul bordo del mio letto e mi fa:

Avvo non lavarti le mani col sapone”

“Perchè, Drugo, non dovrei, devo, cioè, perchè? Non devo?”

“Fossi in te non me le laverei col sapone, tutto qui”

“No, cioè, fammi…non ho capito, non devo che?”

“Usare il sapone nel bagno, hai presente il dispenser nel bagno?”

“Si, si, ho capito cosa, non capisco il perchè”

“Perchè ci ho pisciato”

“Nel bagno?”

“No, nel dispenser”

“Hai pisciato nel dispenser del sapone?”

“Si”

“Ma sei matto…hai pisciato….no, ho capito bene, hai pisciato nel dispenser?”

“Ho pisciato nel dispenser, è così difficile da fartelo entrare in quella zucca marcia? Che cos’è, vuoi dirmi che non hai mai pisciato in un guanto di qualche rompicoglioni?”

“No! Diomio NO! Quella è roba da John Fante…non da vita reale”.

“Un cojone diceva che la vita è Ralph ma ora è lunga da spiegartelo…comunque vorresti darmi ad intendere che non hai mai pisciato neppure nel lavandino di qualche hotel?”

“Che c’entra, è un’altra cosa quella!”

“Adesso io sarei matto perchè piscio nei dispenser mentre tu sano perchè paghi 200 euro per avere chi ti pulisce la camera e poi ci pisci nel lavandino?”

“Mah….fai schifo, ecco! Ma perchè mai l’hai….”

“Se ci pensi, è geniale”

“Si? E’ geniale…a me pare solo schifoso ma i geni sono sempre incompresi”

“E’ geniale, no, dico, la gente va là convinta di pulirsi le mani dal proprio piscio, e se le lava con il piscio mio, piscia scaccia piscio, pensaci, è geniale!”

“Se lo dici tu…hai fatto gli auguri all’infermiera?”

“Perchè?”

“E’ incinta”

“Beh allora più che auguri le serve un buona fortuna, la licenziano sicuro”

“Perché?”

“Ma ti pare che si tengono una gravida?”

“Il mobbing per donne incinta è quello più odioso…no, che ti mandano via e ti mandano via. nono, quella lì la promuovono a caporeparto… perché dovrebbero mandarla via?”

“Il motivo ufficiale sarà che hanno necessità di riorganizzare, ristrutturare, tagliare costi, la crisi, bla bla”

“E quello ufficioso?”

“Quello ufficioso sarà che essendo incinta potrà lavorare di meno, ogni due per tre romperà iccazzo per le visite, le ecografie, che sessant’anni fa nessuno faceva, ecco perché non si licenziavano le donne…”

“sessant’anni fa non si licenziavano donne perché non se ne assumevano!”

“Ma va….comunque il motivo ufficioso è quello, diranno che la donna incinta rompe immaroni con la maternità, i mesi prima, e i mesi dopo, e l’aspettativa, e ippediatra, eccietera eccieterorum, ma il motivo ufficioso non è poi, affinale, neppure quello reale”

“E quale sarebbe quindi il motivo reale?”

“E’ che non se la potranno scopare”

“Senti, Drugo, Cristoforo Colombo se ne andò verso il Giappone e scoprì l’America…”

“….e quindi?”

“E quindi tu vedi di andartene affanculo, chissà che non scopri un nuovo continente.

[^1]: gallina coccodè

Advertisements