Kavvingrinus – Tutta colpa di tacco

colpoditacco

Premessa: avrete notato che per la prima volta avvo arriva in ritardo rispetto agli amici Kalosf e Ysingrinus per la rubrica Kavvingrinus. Non è colpa mia, WordPress ha lasciato in bozza la presente storia… si vede che aveva mangiato pesante ieri! Ecco a voi Colpoditacco:


La mia carriera di lettrice, volontaria, di libri è iniziata un po’ tardi. Fino alle superiori leggevo solo perché dovevo. Perché me lo imponeva la scuola. Il primo libro letto di mia iniziativa è stato Piccole donne. Per me una sorta di Bibbia modera. [Nota di Avvo: La Bibbia modera è un poco dentro tutti noi…].

Poi crescendo ho iniziato io a scegliere cosa e quando leggere. Riassumerei seguendo queste tappe:

I gialli di Agatha Christie sono stati un punto di svolta: ne ho letti tanti e per diverso tempo. [Nota di Avvo: del resto se sono tanti il tempo è diverso, sai che noia leggere Agatha senza la tempesta… ]

Poi sono passata alle letteratura più “femminile” e classica: Orgoglio e pregiudizio, Ragione e Sentimento, L’educazione sentimentale, Le affinità elettive e Madame Bovary. [Nota di Avvo: adesso questa storia delle unioni civili e dell’utero in affitto sta sfuggendo di mano, Flaubert e Goethe LETTERATURA FEMMINILE? A questo punto il libro di Vendola sarà per cavernicoli… meno male che almeno di sfuggita ha ammesso trattarsi di letteratura classica, altrimenti avrei iniziato a pensare fossero due autori stile Harmony].

Poi sono tornata ai thriller con tutti [Addirittura!] i libri di Giorgio Faletti (oh, a me son piaciuti) [Nota di Avvo: dei 6 libri che ha scritto in tutto il Giorgione nazionale secondo me solo due erano thriller… ma de gustibus; ammetto comunque che Io Uccido era davvero bello].

Un altro periodo è stato quello delle letture miste, senza un tema comune [ah], mi andava di leggere quel libro e lo leggevo: Sulla strada, La solitudine dei numeri primi, Memoria delle mie puttane tristi [Nota di Avvo: memoria scarsa, visto che il romanzo si chiama Memorie :-D], Sostiene Pereira, Il grande Gatsby e Va dove ti porta il cuore… [Va’ e portale un apostrofo].

Poi sono passata a libri sul giornalismo molto tecnici o scritti da giornalisti: Fallaci, Severgnini, Remondino…  

E’ iniziato poi il periodo dei romanzi rosa…. Dal Diavolo veste Prada a quasi tutti quelli di Swan Karen [Nota di Avvo: Ah la mitica Swan! Non sapevo facesse romanzi…]. Ma ne avrò letti a centinaia [UAAAAAAA CENTINAIA DI ROMANZI ROSA… che hai fatto di male?]. Tornavo dal lavoro alle 23 ed era l’unico modo per staccare col mondo esterno. Ammetto anche di aver letto tutta la saga di Twilight, 50 sfumature di Grigio [Nota di Avvo: più che una saga 50 sfumature è una sega…]  e diversi sul quest’onda [C’è un’onda che lambisce Twilight e 50 Sfumature… ma deve essere arrivata la marea bassa, mi sfugge quale sia l’onda, del resto, essendo onda, è ondivaga].

Proprio ieri invece ho iniziato a leggere La ragazza del treno [Nota di Avvo: com’è scritta questa ragazza? La leggi dentro? 😀]

In fatto di letture non sono snob [ma non mi dire?] e non ho un autore preferito, sono un’insalata mista [Nota di Avvo: origini russe?]. La scelta la faccio in base al periodo della mia vita e al mio essere più o meno impegnata durante il giorno, perché io leggo, solo, e specifico solo, la sera prima di dormire, per quanto riguarda i libri, i giornali li leggo invece la mattina [Nota di Avvo: la tazza reclama un certo tipo di ampiezza di pagina del resto… al mattino è noto, dopo sigaretta e caffè, di corsa…].

Una tappa fondamentale nella lettura c’è stata nel 2012 quando mi hanno regalato l’ebook.  [Wow… tutto l’ebook?].

Per me una delle invenzioni migliori degli ultimi anni [Nota di Avvo: ultimi anni? Una invenzione del 1971? Beh dai, sono daccordo, è tra le migliori, ma prima metterei almeno la lavastoviglie e il lettore cd!]. E’ vero, mi piaceva girare per le librerie e un po’ mi manca, ma con un clik, anche a tarda notte, puoi acquistare il libro che ti va di leggere, questa comodità non ha prezzo.

Non ho altro da aggiungere! [E MENO MALE!]

Advertisements

58 thoughts on “Kavvingrinus – Tutta colpa di tacco

  1. Considerando che non so nemmeno chi cavolo sei, non credo che poi giudicare le mie letture. Solo una persona molto frustata può scrivere certi commentucoli per far ridere…
    Ah dimenticavo… ho letto l’estratto gratuito del tuo libro e 50 sfumature a confronto è da Pulitzer

    Liked by 1 person

    • Forse ti è sfuggito che Kavvingrinus è una rubrica che portiamo avanti in tre, e mandare le letture a uno comporta automaticamente il commento degli altri due! Se cambi idea puoi ritirare la partecipazione, penso che Kalofs e Yzi non avranno nulla da obiettare nel cancellare la tua partecipazione! Il tuo giudizio sul mio libro mi pare confermare una tua tendenza a parlare di libri senza averli manco finiti 😀 Quanto ai miei “giudizi”, non mi pare di aver giudicato male nessun libro in particolare tranne 50 sfumature, non capisco quale altra lettura avrei giudicato male.

      Liked by 1 person

  2. Che si fa per un po’ di notorietà.
    Pena. Ecco che si fa.

    Letture da donnicciole presentate anche peggio di come hanno fatto i relativi autori. Qualche citazione pseudo colta con l’intento di allungare il brodo e farsi fare qualche falso complimento.
    La verità è che di questo scritto la cosa migliore sono i commenti a margine.

    Like

    • Non sono daccordo sul letture da donnicciole! Non offendiamo né le donne né gli autori citati visto che, come hai giustamente osservato, ci sono ben più di una lettura di altissima levatura. Ti ringrazio per i complimenti ai commenti 😀 Bisogna nella vita saper prendersi non troppo sul serio! Certo qualche dubbio che sia possibile leggere centinaia e centinaia di romanzi, tra cui Goethe, solo dopo le 23.30 sembrano una lieve iperbole, ma l’intento di questa rubrica non è giudicare nessuno, solo conoscere meglio i nostri lettori. E in questo credo che questa storia abbia assolutamente colto nel segno 😉

      Like

  3. Su Colpoditacco, persona molto gradevole, ho già detto da Kalosf, così come ho espresso il mio accordo sulle “insalate miste”. Pensavo, invece, a quanto debba essere complicato per voi Kavvingrinus …anche solo per il non ripetervi nel x tre, il che non avrebbe senso per noi che leggiamo. Comunque, tornando all’insalata mista, che a me piace tanto, anche fatta di libri, sto ripensando a Murakami, uno scrittore che, confesso, iniziai a leggere perchè era di moda, lo leggevano tutti, lo lodavano tutti, e ok, andiamo a vedere un po’ ‘sto Murakami. Inizio così la sua conoscenza col primo iq84, però!, si fa leggere, continuo e completo il trittico e vado avanti. Insomma, ne ho letti parecchi di suoi libri, gradevoli tutti, ma senza bombe a colori. Perchè sto dicendo questo? Boh, …ah sì, perchè è sempre bene parlare di libri, anche ridendo, scherzando e dissacrando. magari ti scappa la scintilla della curiosità e vai a scoprire libri niente male. Ho da tempo il libro di G. G. Màrquez, non l’ho ancora letto, ma la vostra “disputa” sul singolare e plurale, (Memoria.nome astratto, di solito solo singolare) mi ha incuriosita e sono andata a tirarlo giù dalla libreria. Vuoi vedere che magari lo inizio a leggere? 🙂
    Oh, Memoria delle…, singolare.

    Liked by 1 person

    • AHahah hahahahaha ahhahahaha hahahahaha MUORO hahaha no no no, hai scarsa memoria pure tu! Sono memorie… quando avrai finito di leggere il libro capirai perchè 😉 Detto questo, non vorrei svelare troppe cose del “dietro le quinte”, ma non ci influenziamo mai a vicenda noi tre, quindi potremmo anche ripeterci! Questo posso dirlo senza remore. Ognuno commenta come gli pare. Le regole del gioco le abbiamo pubblicate, chiunque può leggerle, sono pochissime e chiarissime 😉 E il tuo commento è un’altra testimonianza circa il valore della rubrica. Che nessuno di noi, nè dei partecipanti credo, ha mai preso come “vetrina” per farsi belli. Il che sarebbe illogico, visto che aver letto tanti libri non ha mai fatto di una brutta persona una bella persona, né viceversa! L’intento era suscitare interesse verso i libri per chi passa, e conoscere meglio i nostri “lettori” per noi tre che la portiamo avanti. E nessuno di noi tre finora è stato minimamente deluso… peraltro di materiale ne abbiamo in abbondanza, ma aspettiamo che ne arrivi ancora altro! Per ora diciamo che copriamo i prossimi 2 mesi almeno 😉

      Like

      • Giuro che nella mia copertina è MemoriA, ma, come già detto, al momento ho letto solo quella. Però ora hai stuzzicato oltremodo la mia curiosità , quindi presto svelerò l’arcano 😉
        Continuate così, vi seguo.

        Like

  4. La “gara” credo sia, per chi legge dall’esterno, vedere chi tra voi tre commenta meglio o, per dirla con più eleganza, riesce a mettere a fuoco il personaggio, non la persona, attraverso ciò che ha letto. Libri specchio della personaltà, commenti rivelatori della personalità. Giusto??
    Il tutto accompagnato da una bella “insalata mista” di ironia e autoironia, credo necessarie nella vita in genere.
    Baci Avvo
    Primula

    Liked by 2 people

  5. Perché non averci pensato subito al neretto? Così non mi perdo più, tengo il filo del discorso e mi diverto molto. Essere autoironici non è da tutti, ma sono d’accordo con te che saper ridere di se stessi aiuta davvero molto nella vita. Mi sonio piaciuti molto i tuoi commenti “in neretto” ! Solo per la vivacità del colore, naturalmente … 😀

    Liked by 1 person

    • Ahahah Marianne sbagliando si impara! E il tuo commento mi fa piacere, vuol dire che segui davvero con attenzione! L’autoironia presuppone la ironia. La ironia presuppone intelligenza… tutte cose non proprio a buon mercato 😘

      Liked by 1 person

      • Ma certo che ti seguo! Io leggo tutto ciò che scrivi, non clicco mai un “like” a casaccio. E dico la mia opinione nel bene e nel male … Beh, dai, ci sono persone intelligenti che però il senso dell’ironia non ce l’hanno proprio … diciamo “musoni” e iper suscettibili per natura … non ti scriverò mai delle migliaia di libri che ho letto … 😈

        Liked by 1 person

      • AHAHAHAH AHAHAHAHA MARIANNE BAUAUAU cattivona 😂 così me le tiri… non sapevo mi leggessi sempre! Cioè adesso che me lo dici la mia notoria memoria bacata si è accesa… e forse me lo avevi detto ma è una piacevole riscoperta allora 😘 ed è vero… ci sono anche musoni intelligenti! Ma non parliamo degli assenti per favore 😂 ciao bedduzza

        Liked by 1 person

      • Ma parlavo in generale, senza alcun riferimento al contesto …. o_O … memoria corta … ma anche cieco, non mi vedi nei “like”? Mica vorrai che commenti sempre, vero? Tutta sta fatica … Ciao, ciao! 😉

        Like

      • Ho un cellulare scarsissimo e vedo i like e commenti solo da qui. Me ne conserva solo una decina… quindi non sempre li vedo! No no nessuna pretesa di commenti! Sono il primo a commentare pochissimo in giro quindi accetto ben volentieri i silenzi altrui 😘

        Liked by 1 person

  6. Ho letto per più di dieci anni tantissimi libri di fisica quantistica e biologia molecolare, credo di essere diventata un atomo gigante! Notte grande Mass. AVVO.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s