(s)composizione poetica di pausa pranzo

?. E se il Se si vuoi che vuoi Cosa come duole muore vuole muove Dove sorge sole il sole girasole sempre sempre anche anche te par che Col gambo verso dai conti tramonti conti Se da te a Inchinarsi che Solo lingua Metronomo Battendo il dente indifferente de’ Cosa il solchi alto Più delle altre Se lui stelle

E se il sempre duole Cosa vuoi che muore
Se da il girasole anche vuole Col gambo
par che anche verso te dai tramonti
Inchinarsi Solo lingua a te come Metronomo
Dove Battendo il dente sorge de’ Cosa vuoi
che conti solchi. Se il sole sole conti
Più alto delle altre indifferente
Se lui muove stelle si sempre?

Se il girasole duole
Cosa vuoi che muove
Se da sempre il sole
Col gambo par che vuole
Inchinarsi a te dai tramonti
Battendo il Metronomo
Come lingua
Dove conti dente E anche stelle.
de’ Cosa vuoi che sorge
Se Solo il sole conti
Più alto delle altre indifferente
Se lui sempre solchi
anche verso te si muore?

E se anche il sole muore
Cosa vuoi che conti
Se  da  sempre  il  girasole
Metronomo de’ tramonti
Col gambo par che vuole
Inchinarsi a te dai solchi
Battendo come lingua
Dove il dente duole.
Cosa vuoi che conti
Se  anche  il  sole   sorge
Più alto delle altre stelle
Se lui sempre indifferente
Solo verso te si muove?

Advertisements

137 thoughts on “(s)composizione poetica di pausa pranzo

  1. Beh, ad occhio… mi sembra una poesia tua. E questa è la descrizione della sua genesi? Come la Vita dal Brodo Primordiale? La Materia dal Kaos al Cosmos? Allora… sei un tipo un po’ complicatello…

    Liked by 1 person

  2. clap clap! ebbravoavvò!!…
    …però potevi far finta di nulla e lasciarci credere che quella al fondo fosse la reale evoluzione della prima… è bellissimo come le parole si muovono dall’alto al basso… ma se dici che hai fatto al contrario… mi sento presaperilculo…. nonnoronnonnonò!

    Liked by 1 person

  3. Parola, non avevo letto il tuo commento precedente. Ora.. da quello che si legge io sarei un puttano e tu un puttaniere. Ci tengo a specificare che non è me che paghi, quindi le due cose sono separate.

    Like

  4. ..ma leopardi porello te lo sei magnato a colazione o in pausa pranzo?
    Ma sei un geniaccio dei geniacci romanticacci pazzerellacci…! E poi le finesse grafiche finali! Bah! Il girasole passa tuuuuutta la vita a seguire il suo unico grande ammmmmore!

    Liked by 1 person

  5. Belli questi esperimenti …
    Una volta ho preso i titoli di alcuni libri e ho formato una poesia … Era venuta anche carina.. Si può fare anche voi titolo delle canzoni. E poi c’è stato un breve periodo che i divertivo ad aprire s caso il vocabolario, scegliere a caso qualche vocabolo in diverse pagine … Questo era un esercizio più complicato, ma alla fine riuscivo a costruire qualcosa di piacevole.

    Liked by 1 person

  6. Gli esperimenti secondo me li hai fatti con le bottiglie del frigo bar di casa tua…qui siamo a livelli di schizzeraggio post platonico…il trionfo della bamba scaduta…ti ho sempre detto che non devi usare come filtro alle canne i diritti di cancelleria…fanno uno strano effetto…

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s