Io non posso amare, amore

Quanta strada han calpestato queste scarpe.

Quanti lacci mi han avvinghiato le caviglie lungo il cammino.

In questo mondo che non ci vuole, non ci ammette, tu ci sei.

L’immensità di un sentimento nato tra il pianto, la rabbia, l’indifferenza e la rassegnazione agli aneliti del fato che dispiega le sue ali e ci catapulta su parabole rigide, quella immensità si spalanca sotto i nostri piedi che disegnano arcobaleni alle due estremità del loro ciondolare – penzoloni – sui sogni.

Illusioni ottiche crudeli ci chiamano a camminare nel vuoto, scorgendo boschi vergini e ruscelli sul fondo dei nostri piedi, dove si dice il sangue faccia continue inversioni a U, mentre il cuore continua a pompare senza requie.

Un giorno ci incontreremo – in un mondo di sogno aldilà dei mondi e aldilà dei sogni –  in un roseto fiorito e potato delle spine dei rimorsi e dei rimpianti.

Quel giorno ci incontreremo liberi, abbandonati, nudi e autoimmuni ai nostri stessi sentimenti di cui ci imbeveremo sempre più i tessuti al progredire degli sforzi che compiremo per disinnamorarci, sentimenti di cui ci ammaleremo volentieri senza altra cura all’infuori del morir d’amore.

Come può uno scoglio arginare il mare, come può un ombrello oscurare il sole, come può una nuvola annerire il firmamento, come può una vita anelare a una vita che non gli è data d’esser vissuta.

Non lo so.

Io non posso amare, amore, non in questo mondo, non in questo sogno.

Ma sapere che ci sei rende un senso e un verso al girare di tutte le stelle, quel moto apparentemente senza traguardo alcuno diventa un vettore, e un vettore è una freccia che addita qualcosa, anche se è aldilà dei nostri occhi.

Aldilà dei nostri piedi dondolanti sul fiume del’eternità.

Aldilà dei nostri immuni cuori esausti di vaccini.

Aldilà delle nostre mani.

Dei nostri sguardi.

Dei nostri giorni.


Dei nostri sogni.

Advertisements

141 thoughts on “Io non posso amare, amore

  1. Il vettore in fisica ha modulo, direzione e verso. Il modulo rappresenta l’intensità, quanto grande è questo sentimento che dici di non poter provare. La direzione ed il verso squarciano il muro del suono, vanno più veloci della luce per puntare al cuore di chi ti legge.
    È un vettore, certo. Trasporta una parte meravigliosa di te agli occhi di chi ti ama e non ti può chiamare amore.

    Liked by 2 people

  2. …e quanta continueranno a calpestarne;
    …e tu slacciali sti lacci;
    …il mondo forse non ci vuole? ma qualcuno più importante di lui, sì;
    …gli arcobaleni sì che fanno colorare ogni pianto o indifferenza;
    …e proprio il cuore che pompa è il motore di tutto;
    …ci si può incontrare anche in questo di mondo;
    …mi sorprende che alcune persone riescano a portare sempre il sole, anche se fuori (o dentro), da un po’ piove o è nuvoloso;
    …proprio in questa dimensione si deve amare;
    …che palle sti vaccini, ma non sono meglio gli anticorpi?
    Se chi deve leggerti n0n ti legge, portagliele tu queste parole…

    Liked by 2 people

  3. Avvocatolo! Ma come, leggevo te come terapia per tirarmi su, ed ora scopro un cuore pulsante e poetico…no, se ci penso bene però forse è meglio così, almeno dimostri di saper far ridere e anche ti saper far piangere, il top insomma, le due facce della stessa medaglia, la completezza! Bravo! Ciao, Giusy

    Liked by 1 person

    • Fraaaaaaaa! Ma non approfitti dell’ovetto kinder?! Scartiamo avvochetto e diamo schiccherette… Perô la sorpresa è miaaaaa! Solo se ë una cozza tiettela! Tanto gia m’hai detto che so cozza io! Faccio brutto effetto! Haha! Scusi l’intrusione esimio avvo boybander che ce fai strappâ i capelli! 😚 te sbrighi con l’ultimo diario…! E poi smettila di farmi gli scherzi x illudermi quando cerco parcheggio! Hahaha!

      Liked by 1 person

      • Ma che daveeeeeero! Me trasferisco a torino allora! Ma guarda che pire da torino me riesci a fa la macumba x farmi rosicare! Il sugo x fare lo scherzo é perchè mangiate la pasta con le cozze in bianco? Vabbè x i diari mi metto l’anima in pace allora! Scusa ma cix non aveva colto la provocazione ovettolesca!

        Like

    • è vero…però mi ha fatto ridere prima silvana.
      per te mi dispiace che nn puoi amare, che devi pressare nel pentolone(non quello della foto)
      tutti stì bei sentimenti diabetici…
      come diceva Zucchero, giusto per stare in tema, “meglio una sana e consapevole libidine” .

      Liked by 1 person

  4. Ma che è? andropausa? Crisi di mezza età? Hai trovato un GW che ti scrive i post? Hai preso troppo sole durante le vacanze? Le ipotesi sono molteplici perché non trovo un appiglio per prenderti per il culo e questo mi preoccupa….

    Liked by 1 person

  5. Mia moglie mi aveva detto di questo post. Mi ha lasciato senza fiato . Un’artistica definizione di come la ragione dice la sua regola… anche nell’amore. Bel post -come tutti i tuoi- great

    Liked by 1 person

  6. Lei si riferisce a me ? Ohhhhh se mi conoscesse mi definirebbe con ogni qualsiasi orripilante nomignolo tranne che con “palle mosce”. Sa a volte utilizzo i miei testicoli come schiaccianoci o mi diverto a farli rimbalzare sul pavimento del bagno -quando sono da solo si intende- .
    Mi dispiace molto che il Suo primo approccio con me sia stato d’offesa, in fondo io non le ho fatto nulla e forse sono solo da compatire.
    Ecco ora piango e mi dispero!
    Lei è biricchina …i depressi non si sfottono perchè facilmente istigabili al suicidio. Fortunatamente io sono un depresso a giorni alterni 🙂 .
    Egregia, avrei tanto voglia di leggere qualcosa scritto da Lei che superi le usuali tre righe, qualcosa con del senso ovviamente.
    E’ palese che lei abbia fatto le scuole alte -non come me che sono un autodidatta maldestro che ha raggiunto la terza media tra tante difficoltà e dopo 12 bocciature-.
    Ancora non mi è capitato di leggere nulla -da Lei firmato- che mi riveli il suo grado di capacità suntaxis, sia chiaro che non è la mia massima aspirazione di vita ma curiosità, solo.
    Ogniuno ha i suoi difetti, Lei artisticamente crea commenti irriverenti, strisciando nel blog e scagazzando a destra e a manca ed io detesto i rettili in genere -in senso figurato si intende -, ho un’avversità maxima per quelli bipedi, lecchiniformi e se poi sono anche insensibili e presuntuosi di solito ho la tendenza a sodomizzarli indipendentemente dal sesso -ovviamente è una metafora…mica lo do a tutti..io-.
    Pertanto si fotta carissima.

    Liked by 1 person

  7. Ho visto su Repubblica. It una nuova versione fi Clandestino che Manu Ciau ha riproposto facendola interpretare da artisti di tutte le parti del mondo . Npn è su YouTube. Proverò a cercarla.
    Questi orrori di richiesta di aiuto che si scontrano tra burocrazie e rifiuti sono la vergogna più grave di un Occidente che si vanta illuminato .

    Sherashameonus

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s