Odio i napoletani (avvocati)

L’avvocato napoletano, tanto per cominciare, è un esercito (non a caso la professione si “esercita”) in continua crescita nominale, e già solo per spirito di conservazione del privilegio, dovrei odiarlo (come lo odio) oltremodo.

Gli avvocati “nominali”, per chi non lo sapesse, sono coloro che hanno superato l’esame d’avvocato ma non esercitano essendo stati inseriti da un parente emigrato a Roma o Milano in una delle seguenti categorie: le poste, le forze armate, l’agenzia delle entrate.

L’avvocato napoletano è sempre convinto di possedere un’eleganza portata con nonchalance, si stringe nelle spalle come a dire “che ci posso fare se sono un galantuomo“, porta dei cravattoni larghi e si adopera affinché il nodo sia quanto più “sguallariato” possibile.

Diciamo che un nodo medio di un avvocato napoletano misura circa 2 metri di diametro.

Io che ho esercitato a Napoli, ho visto mamme stendere i panni usando come filo – teso tra un edificio e l’altro – non l’intera cravatta, ma il solo nodo della cravatta del figlio avvocato.

E, a proposito di mamme di avvocati napoletani, che ve lo dico a fare quanto e come sbandierano ai quattro venti che il loro figliuolo è nientedimentoche UN AVVOCATO, anche se non specifica mai se nominale o effettivo.

L’avvocato napoletano ha sempre il bordo del calzino a vista (quando si siede), avendo delle pieghe dei pantaloni così in alto che probabilmente sono state cucite in fase pre-adolescenziale (dalle suore, immancabilmente).

Adora il gessato perché è elegante ma “non troppo” (ma io direi “per niente”…) e quanto più largo e più bianco è il calco del gesso tanto più l’avvocato napoletano è contento.

Io che ho esercitato a Napoli (ma anche a Milano, ma qui non rileva) ho visto pedoni attraversare per sbaglio su un gessato dell’avvocato, beccandosi per questo anche una causa dove spuntano testimoni come funghi anche se l’incidente è occorso alle 3 di notte, al 24 dicembre, quando per strada ci sono solo i mariti appena buttati fuori dalle mogli (un tizio ebbe un giorno a scrivere pagine stupende circa l’usanza tutta napoletana di sbattere fuori di casa il marito in prossimità delle feste natalizie. Tale tizio si chiamava Pablo. Neruda).

Lui, l’avvocato napoletano, sa benissimo che, al di fuori della Campania, non esiste un solo essere umano (né un alieno in tutta la via Lattea) che indosserebbe, neppure sotto tortura, una cravatta arancione a pois viola o una camicia rosa shock o un calzino bianco, eppure lui indossa tutto ciò e mena vanto di tale sua elegante originalità, come a dire, “solo io posso”.

L’avvocato napoletano, in riunione, ti guarda e sorride sornione, scuote lievemente il capo in su e in giù, come a dire “lo so, lo so, ma lassa fare a me“, è convinto che prima o poi gli spunterà un turista-per-sempre nelle mutande e per questo sta in quella zona spesso a grattare, i più eleganti agiscono chirurgicamente, pizzicando tra pollice ed indice l’elastico della mutanda (a volte anche un lembo di palla) e tirando verso l’esterno, sollevando anche un po’ il cavallo dei pantaloni, e dando un piccolo colpo di reni ad adiuvandum aggiustatio pallarum.

Da’ del tu a tutti, tranne a coloro che vivono o lavorano a Milano, ai quali dà – indistintamente – del voi, suscitando ilarità e sgomento.

Non ha una segretaria, di solito, ma per non sfigurare col collega milanese si finge la segretaria di sé stesso parlando in falsetto.

L’avvocato napoletano, a differenza del romano che fa una pausa pranzo di ore e del milanese che fa una pausa pranzo da apnea facile, lui, il napoletano, non la fa proprio la pausa pranzo.

Semplicemente, alle 14.00 è già fuori studio e se ne parla domani.

Non potrebbe comunque fare pausa pranzo perché un pranzo napoletano di solito finisce a cena.

E comunque, intorno all’ora di pranzo, il napoletano si è già scofanato come minimo una sfogliatella da Attanasio e una pizza o calzone fritto da O’ Pellone.

Questo, peraltro, è il motivo per cui le carte dell’avvocato napoletano sono spesso unte a macchia di ghepardo, cioè a macchie molto fitte e strette, a differenza delle carte del milanese che sono a macchia di giraffa, rade e distanziate, però di caffè, non di unto.

Definirlo in una parola è impossibile, potremmo provare con “insalata russa”, ma a parte che sarebbero due parole e non una, potrebbe urtare il suo senso di appartenenza partenopeo e il suo “campanilismo” (che non a caso si chiama “campanilismo”, non di certo “lombardinismo” o “laziaismo”).

Più probabilmente non obietterebbe se lo definissimo un “babbà”, anche se è un dolce che non è di certo napoletano ma polacco.

Ma non provate a dirglielo al napoletano, che si incazza.

Advertisements

261 thoughts on “Odio i napoletani (avvocati)

  1. Vero..se qui a Milano l’avvocato è un mestiere come un altro (ben retribuito) a Napoli è L’AVVOCÀ (dottò pensateci voi). Sarà l’appartenenza territoriale? Una sorta di rivincita sociale? O sono solo sparapose ? Avvocá..per me sono solo figli e latrin! 😉

    Liked by 1 person

  2. Con questa succulenta premessa , aspetto il milanese (di avvocato) ….
    Visto che ne conosco un po’ , sara’ bello, per me ,confrontare le nostre rispettive impressioni…
    (Mi fa morire quando dici che l’avvo napoletano da’ del voi a quelli di Mlano….)

    Liked by 1 person

  3. premettendo di essere totalmente d’accordo su tutta la descrizione, devo dire che non mi pare che tu sia proprio milanese… (dicimm’ a verita’!) e l’unica obiezione che ho da fare e’ sull’uso del voi, di grande rispetto e moooolto piu italiano dello spagnolismo Lei! alla faccia dei lumbarT

    Liked by 2 people

  4. Dovevi fare l’antropologo. altro che leggi di vita quelle che sgrani tu.
    il rosario pagano di Avvocatolo. Mi darai uno spunto prima o poi. 🙂
    (e sappi che la faccenda del calzino bianco, così dopo il caffè, m’ha messo ansia.
    Ricambio il chimel’hafattofareapassaredate:-))

    Liked by 1 person

  5. hihihih!!!!! avvocatolo napoletano nordista…!!!!!!! ma invece che t’ha fatto tout le monde????? quanti post dovrai fare se devi descrivere tutti, ma proprio tutti i paesi del mondo…. i romani quando arrivano????? hihih!!!! aspetto al varco! ma ti stanno sul cispolo solo gli avvocati napoletani, o tutti gli avvocati???? hihih!!! “un pranzo napoletano finisce a cena… hihih!!! figurati i matrimoni e le promesse di matrimonio e le serenate da matrimonio e…

    Liked by 3 people

  6. Lo so, in fondo mi hai buttato fuori dalla tua cerchia solo perchè tengoccheffarepiùdelsolito 🙂 e questo ti è parso un buon motivo (scherzo a’parruccò…).
    leggo leggo, e rido tantissimo, scrivo poco lo so, che se no le parole le finisco tutte qui e già hai ladrato col calzino la mia sanità mentale mattutina, mò se mi fotti pure le parole è finita.
    E litigheremmo a dismisura, e dovrei strapparti i pois dalla cravatta. Uno a uno.
    (e comunque pare tu abbia fatto un corso di sfumature umane. se non costa troppo ho una lista di gente a cui lo consiglierei per assomigliarti un po’. Io no. Che i capelli rosa non mi donano :-))

    Liked by 1 person

  7. sui nodi delle cravatte hai tanta ragione…grosso e con la piegolina nell’angolino
    però ti scordi la giacchetta, azzeccata nguollo , se è giovinotto altrimenti cascante dalla spalle…e vogliano parlare di quanti caffè di ingollano con ogni cliente?
    arrivano alla sera che tengono il parkinson…
    però però…dobbiamo pure dire, che hanno fatto storia, nel dopoguerra con la paglietta ( infatti venivano chiamati così) a fare i gagà con “r moscia” a Capri eh eh
    come nel famoso film di Vittoria De Sica.
    mò si frusciano solamente.

    Liked by 2 people

  8. Dopo questo vademecum mai e poi mai mi farò difendere da un avvocato napoletano e non mi ci accompagnerei manco. Ma ..Sorry compà ma le caratteristiche sono comuni anche a quelli di origini partenopee ???

    Liked by 1 person

  9. Wilde e Twain e Dickens sputerebbero nei suoi occhi per aver palesemente confuso lo humor con la comicità. Due cose che non solo sono tra di loro molto distanti, ma entrambe c’entrano come i cavoli a merenda con l’essere simpatici….

    Liked by 1 person

    • Non ho definito la mia comicità. Manco per niente. Le ho solo provato a spiegare che Wilde non ha nulla a che fare con lo humor. Ma a lavare la capa ad un’asina come lei che senza google non ha un briciolo di cultura si spreca proprio tempo…

      Liked by 1 person

    • la cagata di uno che ha mangiato molta panna quindi. Comunque sa che in parte concordo con lei, c’è davvero brutta gente qui. Tipo f. che mette like al post in cui Lei insulta le persone che commentano qui. Lo trovo di un controsenso assurdo. Offendere i commenti da parte Sua, Silvan, lo capisco, rientra nel suo personaggio, è coerentissimo. Ma che lo faccia uno che ha un blog e prova da ANNI ad avere qualche like e qualche commento (con scarsi risultati, francamente), e lo faccia in modo subdolo, senza neppure avere le palle di scriverlo chiaro e tondo, e lo faccia cadendo in aperta contraddizione perchè io mi chiedo se al signor f. i commenti di questo blog fanno tanto schifo com’è che si legge 180 commenti per arrivare al suo, ecco, che lo faccia sto tipo qui a me pare assurdo. Io francamente non vado ad affacciarmi alle latrine per guardare la merda altrui e poi pinzarmi il naso e dire “oddio che puzza di merda”. Gradirei che quindi il sig. F. andasse a guardare altri cessi, visto che qui gli ripugna tanto.

      Liked by 2 people

    • Nulla me lo fa pensare, ma non cambia il mio discorso. Dovrebbe avere un intuito cmq fenomenale per capire che a pag 122 dei commenti c’è un suo commento che valga la pena poi esser letto.
      Poi per divertirsi si veda i commenti al blog del sig. F. Davvero aulici, glieli copiaincollo, per capire da quale pulpito io dovrei prendermi una predica:

      Anonimo Says:
      [foto di un culo]

      addeo Says:
      23/02/2014 at 18:25
      tutte ottime e anche carine

      Oidualc Says:
      17/11/2011 at 15:23
      E se al posto dei pini mettessimo i cipressi?????????
      Saluti cazzeggianti espressi!!!!!!!

      utente anonimo Says:
      16/11/2011 at 13:49
      Tutte le mattine corro il rischio di venire accecata da alcuni rami di siepe vicino a casa mia. Momenti adrenalinici.

      Scusiscende

      TraccediDea Says:
      15/11/2011 at 20:51
      io amo le capocce pelate. 🙂

      Edorulez Says:
      14/11/2011 at 22:50
      Non è la tua Opel Corsa quella nella foto vero?

      Oidualc Says:
      14/11/2011 at 17:23
      TAGLIAMO LA CAPOCCIA AI PINI!!!!!!!!……..
      E MAGARI PURE AI TROPPI CAPOCCIONI!!!!!!!

      Sono commosso da tanta qualità dei commenti. Al confronto qui dentro ci sono almeno 150 premi Nobel…

      Like

    • Silvà ma quà complessi…io parlo a nuora perché suocera intenda. Lei non c’entra un catz. E quel che pensa lei lo ha detto tante di quelle volte da aver perso ogni credibilità (ripetere ad una merda che è . una merda circondata di merde per settimane fa venire il sospetto che chi parli sia una mosca…no?), quindi non ce lho con lei. Ci mancherebbe. Mi sta simpatica e lo sa benissimo. Chi mi irrita è f. Che ha un blog pieno zeppo di baggianate e che ispira commenti altrettanto banali e viene qui a dire che i commenti qui sono pietosi. Ma smettiamola di parlarne che francamente non vale manco la pena… (le modifico il commento perché il nome non lo cito. Pubblicità gratuita…eh no. Troppo facile)

      Liked by 1 person

  10. Mi serviva un post così dopo una giornata calorosa, in tutti i sensi. Una boccata d’ossigeno dopo l’aria rovente del pomeriggio di fuoco. Dunque l’avvocato napoletano fa giochi prestigio in equilibrio suelle tue palle.

    Liked by 2 people

  11. Per ovvi motivi noti solo a me e a chi li ho detti, leggo solo ora questo articolo: ben fatto anche se forse mancante di qualcosa: un bel video di quelli che leggi l’articolo che stai scrivendo, o almeno le parti salienti.
    In questi ultimi anni mi sono convertito al “voi”. Mi diverto a dare del “voi” a tutti.
    Ed anche ad insultare e bestemmiare vivi e morti in caso.

    Liked by 1 person

  12. Ahò me credevo di aver commentato la tua ennesima cazzata e invece no…il Fernet alla sera non lo devo bere più…poi mi chiamate in causa e qui ci sono censori, controllori, ayatollah, ayatoqqua…però aspetto un post sugli avvocati milanesi anche…non ci deludere. Qua la situazione è brutta assai…anche se non conosco l’ambiente sarei interessato…..ehehehehehe

    Liked by 1 person

      • Grazie alessitalia! Mi ci metto a scriverlo quando li provo, forse per questo ti piacciono 😉 sono latte fresco intero…poi vanno a male in fretta però; -)

        Like

      • Ma prego!beh in effetti ci sono quando si provano… Poi sono ricordi… O no!hihu! Ma quando si legge un “libro”io lo leggo tutto… Se c’è qlc da saltere dimmelo!hihi! Poi l’alternwtiva era rai yoyo! Ahhhhh il latte acido diventa ricotta!

        Liked by 1 person

      • Ahahhha Ti prego BASTA rayoyo…ne ho le balle piene e rotolanti come uno yo-yo…sempre le stesse cacchio di puntate…e peppa che va sul treno del nonno che fa ciuf ciuf e Masha che mette Orso a covare l’uovo….ebbbbastaaa

        Like

      • Ma sei proooooooprio bravo!ti ha ostruito bene piccoletta! Hihi pensa che la mia le doce a memoria… Fighiurati!e pure la sera x dormire,mantre il papi sw ne sta bello bello fresco e ciofumato sul divano…ieri si é addormentata alla veneranda ora delle due di notte… Na passatina sul gas stasera le do! E io jé do de caff3,casomai lo offriró pure a te!

        Liked by 1 person

      • HAHHHAHA AHAHSHAHAHAHAHAH ahhaahahah la passatina sul gas è loRdevole majauauua io ce provo col jogging la porto a spasso io in bici lei a piedi e le dico non mj prendi non mi prendi…così se stanca e dorme 😂😂😃

        Like

      • Ma vaaaaaaaa!in effetti il gas non sempre funzione perchè ha capito e si tappa ol naso…!il suo papi la porta in giro in bici, ora gli dico di metterle il guinzagli e farla correre come fai tu!grazie del consiglio!io non potrei perché con la bici so fare due metri e poi sw trovo qualcuno o qualcosa davanti… Patatracchete!

        Liked by 1 person

  13. Silvà come vede avevo perfettamònt ragione. Il sig. F. dà lezioni su come si tiene un blog e poi se ne esce pubblicizzando il suo blog nei commenti che gli fanno tanto schifo qui. NO WAY. Che lei ci stesse parlando frega una bega…le ho già detto di non fare pubblicità ai suoi amichetti qui…

    Liked by 1 person

  14. 😂😂😂sto fatto che odi tutti gli avvocati è comprensibile…per mia fortuna ho avuto poco a che fare con gli avvocati…ma i commenti i commenti (che non ho letto tutti per noia) sono il 🔝 un alter ego di wordpress che non conoscevo …una guerra fra blogger?! Conflitto di like?? Fazioni?? E io in quale starei??? Me la spiegate sta cosa in modo obbiettivo così magari scelgo alla fine 😂😂😂😂😂😂

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s