Aria chiara aria azzurra

L’aria condizionata, a me, le palle non riesce a farmele girare, al massimo me le rinfresca…

E quindi nel guidare attraverso questa rete di blo(g)cks, come li chiamano a Manhattan, sudo come un poro di mela al forno dalla fronte ma nel frattempo l’aria fredda mi accarezza di brividi.

Che essendo aria fredda, tende a cadere in basso, molto in basso, mentre l’aria calda, che è piena di entropia, vola alto, piena di livelli energetici, stringhe di materia che vibrano impazzite.

L’aria condizionata dell’auto mi fa rinsavire, come sempre.

Qui le allucinazioni si interrompono perché sono svenuto dal caldo.

[Noè: “Hard dick!”

Ufficiale delle notifiche da DIO: “hard disk?”

Noè: “No parlavo del C…”

Ufficiale delle notifiche da DIO: “La Razza?”

Noè: “Non era un uccello?”

Ufficiale delle notifiche da DIO: “La Razza è un pesce, cazzo”

Noè: “Eh NO e, no-è, nonono, devo capire bene ‘sta storia della razza, l’ultima volta non ci siamo intesi col tuo Boss sul divieto di grigliate a bordo-arca e si sono estinti i due leocorni che poi mi sono dovuto inventare la canzuncella per sfuggire l’Ira Funesta del tuo Boss”

Ufficiale delle notifiche da DIO: “Vuolsì così colà (cocà) dove si puote ciò che si vuole, e più non mi ammorbare”

Noè: “Scusate capo, capo!, non ho capito, ogni razza compresa….non ho capito che razza di istruzione è quella sulla razza?”

[Ufficiale delle notifiche da DIO: “Noèèèèèè, prendi due pesci per ogni razza, compresa la Razza.

Tutti i mari si ritireranno, il deserto avanzerà, e tutti i pesci moriranno (lessi), e Noè costruirà un enorme acquario su 4 ruote, pescherà due pesci per ogni razza (compresa la Razza), e li salverà portandoli a zonzo nel deserto per 40 giorni e 40 notti.

Dopo millenni di apparente ingiustizia, in questi giorni Dio ha quindi deciso di mandare l’Essiccamento Universale per rimediare al favoritismo del Diluvio Universale verso i pesci.

Alla notizia del Diluvio Universale, avrebbero brindato di sicuro, i pesci, se non fossero stati pesci, perché vivendo nell’acqua difficilmente brindano. O troppo facilmente, forse, a loro basta aprire la bocca o le branchie, ecco, forse dovrei dire, più precisativamente, che per i pesci è difficile riempire o soprattutto svuotare i bicchieri per brindisi, ma per il resto (del Carlino ma anche no), potrebbero brindare ad nutum (e ad nuotum).

Ci avete mai riflettuto su quanto abbiano gioito i pesci, per il Diluvio Universale, e a quanto siano stati favoriti rispetto a tutti gli altri animali (tranne forse gli uccelli e le zanzare)?

[Le allucinazioni continuano: il serbatoio dell’auto in trasparenza appare ricolmo di martini e gin (e fitz!) e sanpietrini di ghiaccio tintinnante, il porta lattine mette le ali come Red Bull.]

Questo caldo a Torino (capitale della magia nera e bianca, non a caso capitale della Juve) è sicuramente un indizio del fatto che Dio ha finalmente deciso di porre fine all’ingiustizia che da secoli e seculorum grida vendetta.

Arrivo all’auto e per saggiarne la temperatura infilo nell’abitacolo, restandone fuori col corpo, un San Daniele che dopo 2 secondi netti esce dall’auto Parma(stra)cotto.

Esco fuori nel sole (sembra di essere proprio NEL sole, dalle parti della cromosfera), sono ormai avvezzo al caldo, ci ho fatto il callo al caldo, se dovessi schiattare (come probabilmente schiatterò) e dovessi finire (come probabilmente finirò) all’inferno, chiamerei subito Miss-Tresso e le chiederei “Quando vieni?” e lei, in lacrime “Avvo che posso fare per te?” e io “Mandami due coperte di lana pesante, fa un freddo nel pentolone di Belzebù, nonostante lo zolfo e la fornace del diavolo le temperature di Torino non ci riusciamo ad avvicinare“.

Ore 13.15

[Le prime allucinazioni non tardano: eschimesi incisi nei tronchi del viale alberato starnutiscono dal freddo, sanpietrini di ghiaccio tintinnano come fossero ad un cocktail shakerato, la manetta degli idranti rossi scoppia e l’acqua zampilla, Elsa di Frozen batte un piede a terra e congela tutto compreso i Turet e comincia a nevicare, su di noi cala l’INVERNO PERENNE, e io tramortisco quel pirla del Principe Hans delle Isole Vergini che vuole fermare Elsa].

Se avessi gli ingredienti, potrei strofinare metà aglio sotto quelle felle di pane che sono i miei piedi, metterci un pizzico di sale, due kilokazz di basilico e otto maree di olio extra-puttana di Oliva, e farne due bruschette abbrustolite che sono nu’ bijoux (cheese flavoured).

Ho mocassini troppo sottili.

Torino, esterna.

0re 07.10

Rinvenire una SanTa Lucia (non la Santa della vista che pure aiuterebbe nella ricerca, ma la ricotta) nel mio frigo è stata impresa più ardua della Spedizione di Kulik, che sia detto senza parentesi, ‘sto tipo, nonostante il nome, non ebbe molta fortuna.

In più, rispetto alla pianura siberiana di Tunguska, nel mio frigo ci sta solo un termostato e una lampadina, che poi sia detto (tra parentesi), ma perché la roba nel frigo deve essere illuminata, e nel congelatore dobbiamo ravanare alla cieca? perché nessuno ha mai pensato di mettere una cazzo di lampadina nel congelatore, o al cinema vicino ai numeri delle poltrone, oppure sotto al divano, al centro, onde facilitare le operazioni di soccorso e recupero telecomandi smarriti? Domande…

Aria chiara, aria azzurra, aria fresca esce dal frigo che lascio aperto per un attimo lungo un brivido, il re del brivido (Horror), il mio frigo che, senza mia moglie, pare una foto in 3d dell’Evento di Tunguska (c’è tanto di frisk view su nguuugl), solo freddo e foglie secche e marce, rosmarino mummificato accanto e prezzemolo imbalsamato.

E quando hai finalmente capito come si apre l’acqua fredda capisci che fredda veramente non uscirà tanto presto, non prima che finiscano la Salerno-Reggio-Calabria perlomeno.

Invece tocca armeggiare mezz’ora col miscelatore perché non capisco mai dove sia la calda nonostante i disegnini rossi e azzurri sul rubinetto dovrebbero aiutarmi (non è colpa mia se il colore termico a volte è sulla parte verso CUI girare, altre volte DA cui girare), maledetta globalizzazione incompiuta, su questi standard qui la Unione Europea dovrebbe rompere i coglioni, non sulla lunghezza delle banane.

Io e la piantina di basilico ci guardiamo in cagnesco, agogniamo entrambi un rubinetto che sia collegato direttamente ad una fonte sorgiva in alta quota (possibilmente in Antartico, ma anche l’Artico andrebbe bene alla bisogna, e alla sogna, ammesso vi siano montagne lì).

Casa Avvocatolo.

Ore 06.00.

AVVERTENZA IMPORTANTE

QUESTO POST VA LETTO DAL BASSO VERSO L’ALTO, PARAGRAFO DOPO PARAGRAFO
SE NON LO AVETE FATTO DOVETE SOLO PRENDERVELA CON VOI STESSI CHE SIETE COCCIUTI E NON LEGGETE MAI LE MIE AVVERTENZE E MANCO VI ACCORGETE DELL’ORARIO CHE VA AL CONTRARIO LUNGO IL POST
Advertisements

183 thoughts on “Aria chiara aria azzurra

  1. Minchia compare, già il caldo mi ha fuso i neuroni, poi mi fai sti giochi di parole con l’effetto invertito e me ne vado in sbattimento di brutto…ma avevi finito la limonata nel frigo o ti sei fumato il basilico? 🙂

    Liked by 2 people

      • Veroooooo…viva il latino. …vaglielo a raccontare ora a quel testabacata di Renzino che ha miserissimamente fatto passare legge una riforma che…va boh. .. chiudiamomola qua….con quell’ inglese sgangherato che si trova a masticare. .. oddio…..c’è un video su YouTube …risibilissimo…ma c’è da piangere invero…

        Liked by 1 person

      • ahahhaha sì l’inglese del Matteo nel video su youtube mi ha fatto piegare in due dalle risate per MESI! MITICO! Che dice sta’ riforma? Francamente me ne sono disinteressato, ora che ci arriva mi fija ne avran cambiate ottomila…se non falliamo prima e la chiudiamo proprio la scuola di ogni grado!

        Liked by 1 person

      • e fai bene a disinteressartene…ma certo …cambiano sempre tutto nella scuola per aggiustare il tiro teso al riempimento delle saccocce ai ladri del governo..”L buona scuola” la trvi scaricabile in pdf sul web..te lo procurerei io avvocato, ma m’attende un aperitivo cenato a breve con amici e sono ancora in disabieè…si scrive così?? chiediamolo a Renzino …ahaha…ciaooooooo!!!! te la farò avere, ma meglio qualcosa di più allettante..so’ troppe paginenoiosissime ed orripilanti! Però terribili per la scuoal putroppo!

        Liked by 1 person

      • credo manchi una “i” dopo Ah, capisco che faccia male, ma tenga presente che sono già compresi nel prezzo IVA e CPA (Cassa Porci Avvocati), un affarone!

        Liked by 2 people

      • Lo so riflessi lo so ma preferisco che rispetto alla mia parcella tu dica ahi ahi piuttosto che ah ah…capisci che denotano tutt’altra propensione a pagare le due diverse espressioni 😁

        Liked by 1 person

  2. Giovedì e venerdì scorsi ero a Torino, ho visto un bosone che cercava di rinfrescarsi da Zara, proprio come me. La cosa divertente è che mi chiamo Lucia, potevo starmene a santificarmi in frigo nooo?

    Liked by 1 person

  3. Capito subito che era scritto al contrario ma ho preferito leggerlo al contrario cioè al dritto per aver l’effetto del nastro che si riavvolge.
    Speravo facesse fresco riavvolgere il nastro, invece il mio ventilatore non è abbastanza potente a quanto pare.
    Quanto tempo è passato da quando hai detto che scrivevi l’artico al contrario e poi l’hai fatto? Due mesi?

    Liked by 2 people

  4. non ti leggo al contrario! no! troppa fatica! e anche se certamente la vali io ho troppo caldo e troppo poco tempo! non ti leggo al contrario perché ti ho già letto tutto dritto! mi sforzo di ripercorrere mentalmente al contrario! abbraccio!

    Liked by 1 person

  5. Ti ho letto al contrario perché ho l’abitudine di guardare prima i commenti. Mitico nonché mistico. Fra i commenti segnalo la Silvana … ma siamo appena all’inizio, c’è tempo ancora …

    Liked by 2 people

  6. io ti ho letto al contrario!!!!! io ti ho letto al contrario!!!! ma allora, visto che il post va al contrario dovrei dire: io ti ho letto giusto! io ti ho letto giusto!!!!!! che ho vinto?!?!?!?!?!?!? hai visto il film 21 grammi-il peso dell’anima, che parte al contrario????

    Liked by 1 person

      • Ma mi fai scompisciare!mo ti canto la canzone sei un mito degli 883!allora,i primi capoversi filano anche al dritto,peró poi ho pensato… Strano prima c’é l’aria e poi la accende…dice che finiscono le allucinazioni e poi arriva noè… Noé letto al contrario ha moooooolto più senso… Dico dico:vuoi vedere che l’avvocato ci fa uno scherzetto… Io ho provato al contrario e ho oooootttttnnnnniiiiiiivvvvvv! Ma cosa poi? Perché non scrivi un manga? Ps:perché non mi avverte quando mi rispondi ai commenti?

        Liked by 1 person

      • Ps perché wp è stronzo dentro! Ecco perché. ..non so che algoritmi seguano le notifiche di wordepresso ma mi sa che fuma…maddai non ci posso credere che ti sia venuto in mente di leggere al contrario ahahaja a me non sarebbe mai venuto in mente!!! Baciii

        Liked by 1 person

      • No no… Wp con i miei algoritmi se buca proprio e mi fa fare figutacce con chi mi risponde… Vaaaaabbbbeeeee! Ma daiiiiii!si che ci avresti pensatooo!la seguace impatata dal maestro!

        Liked by 1 person

      • Eh ma uno navigato come te che non conosce le TACCE!?lo vedi che mi confondiiii!a leggere i vostri commenti mi vengono lapsus froidiani… Tipo mi impatatiii… E mo le budella dell’altro post saltano di qua e si arrossiscono tutte… O arrostiscono…

        Liked by 1 person

      • Ahahahah impatati è sublime ma mi preoccupa che il Freud che dorme in te pensi nel suo sub-coscia che io abbia patata da impatatarti…al limite ti impisello 😂😂😂😂😃

        Like

      • Ahahahducbeogkeoaha! Ma in questo spaziettino virtuale si va sempre a finire li sugli ortaggi!hihi!sto freud…!ma lui mica badava a pisellini e patatine…!il post dove dico che numero di piedino porto non l’hai letto,quindi non puoi pensar male!hihi!ognuno ha quello che ha,piselli e patatine comprese… Ma vedi vedi che mi fai dire…peró mi impatato é degna di nota,daiiii!concedimelo!

        Liked by 1 person

  7. Me la prendo con te, avvocatolo! Le avvertenza stanno in cima ai pensieri e non in coda sotto il solleone, che è lì in agguato per cuocerti lesso senz’acqua.
    Strampalato come Noè aspettiamo di vedere il deserto avanzare verso di noi. Cosa ci salverà? Una risata che avvocatolo ha strappato a noi.

    Liked by 1 person

    • Eh ma sai che noia però…niente isole niente reti di pescatori da cui fuggire poi, sai quanta proliferazione di pesci….non lo so eh…o forse la mia è solo invidia verso chi sta al mareeee

      Liked by 1 person

  8. mmmm, quando sono arrivata a Noè, qualcosa non quadrava… ma ho continuato a leggere, perché – tranne qualcuno – i tuoi post sono sempre un po’ deliranti.
    Ovvio che poi me lo sono riletto dal fondo … 😜

    Liked by 1 person

  9. M’hai fregato!
    Pensavo di avere le allucinazioni anche io guardando l’orario, ma cavolo mica c’ho pensato…
    Però a me il caldo piace, almeno d’estate che tanto è breve..
    Comunque quando ti sei rinfrescato e tornato in te, se ti va passa da me c’è una nomination motivata per te.
    Bacio alla menta (fresco-fresco…)

    Liked by 1 person

  10. il metodo più originale che abbia mai letto per dire semplicemente che fa caldo…aspetto la versione invernale, quella piovosa, e primaverile per chi, come me soffre di allergie, rigorosamente storti!!

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s