L’illuminazione (fotovoltaica) sulla via per Cernusco

Sono sempre stato temporalmente inopportuno.

Come quando mi viene da ridere ai funerali, o da scoreggiare in ascensore.

E’ che spesso compio gesti in astratto poco inopportuni (cosa volete che sia una risata, o una scoreggia, al cospetto del cosmo o di un serial killer), ma che, calati in un determinato contesto spazio-temporale (l’atmosfera funesta e poco incline ai frizzi e lazzi di un funerale, il volume olfattivamente angusto di un ascensore) assumono rilevanti significati o effetti negativi (irriverenza, insofferenza nasale).

Dicevo che la mia crisi di identità cade in un periodo in cui “casca male”.

5/6 anni fa avrei avuto solo l’imbarazzo della scelta, mentre oggi le scelte a disposizione sono imbarazzanti.

E, potete scommetterci, avere l’imbarazzo della scelta è cosa ben diversa da avere scelte imbarazzanti.

In pratica davanti a me le opzioni sono:

1) anno sabbatico (un modo figo per dire disoccupazione sine die);

2) dicoccupazione sine die (un modo realistico per dire anno sabbatico);

3) vincere un “turista per sempre “.

A me piace vincere facile, per cui punto sulla n. 1 e sulla n. 3 (la n. 2 no, è troppo esplicita).

E’ che ormai ho ricevuto l’illuminazione.

L’illuminazione mi è giunta sulla via per Cernusco.

Non ero a cavallo come Saulo, ma su un taxi, ma il mezzo di trasporto conta poco ai fini della Gloria e della Illuminazione, entità supreme che non si curano di infrastrutture e trasporti (anche perché, diversamente opinando, dovrebbero aver a che fare con Del Rio, e probabilmente persino loro perderebbero la Pazienza).

Ho all’improvviso sentito un coro di voci angeliche che salmodiavano “…à-ffan-gulo, affangùlo, affan-gulò, a-ffangulò, affanguuu-lò”, mentre sull’altare della mia visione onirica anzi no, non sull’altare, ma nel coro di sinistra ho intravisto tre enormi donne afroamericane, con vestiti a fiorellini piccoli rossi, che ancheggiavano a ritmo di gospel e intonavano “Benvenuto al FratellAvvo, bentornato, fratellavvo, BENTORNATO, diciamo ALLELUJA, fratelli, DICIAMO TUTTI ALLELUJA” e tutti nella navata di sinistra (ma anche di destra) “ALLELUJA”, e le tre donne lievemente-sovrappeso-giusto-di-qualche-tonnellata “DICIAMO GRAZIE, FRATELLI, GRAZIE SIGNORE!” e allora la mia dignità, dai banchi in fondo vicino al catino con l’acqua sacra, si alza, si solleva la veste per non inciampare, percorre la navata centrale, s’arrampica sull’ambone e da lì comincia a tuonare “VEDO LA LUCE! VEDO LA LUCE!”, al che anche la mia laurea, con tutti i suoi cinque anni di sudore e caffè e libri macchiati di caffè e di sudore, si alza sulla sua pergamena e richiede a tutti un “ALLELUJA FRATELLI, datemi un ALLELUJA”, e tutti si mettono a cantare, tutti insieme i miei affanni, le serate in studio, insieme alle numerose notti e a qualche sporadica alba, i closing, i taxi in fila per tre col resto di mancia e ricevuta, i notai, gli AD, e i CFO e i COO, e le TAG, e le DRAG, e le Deadlock clauses, e i CAP e gli EBITDA furenti, tutte le revisioni a colori, i pdf non stampabili né copiabili da ricopiare però , le fotocopiatrici inceppate, le conference call segnate erratamente in agenda, le due diligence frettolose, i report copiaincollati, le cravatte macchiate, i parquet graffiati, i marmi sbrecciati, le scale col tappeto rosso al centro, gli ascensori angusti e puzzolenti (colpa mia, non sempre però), i corsi di annoiamento, le cross reference incrociate, i cartoni di pizza unti mano nella mano con Campobasso e con Cian e pure Trabucchi, col Notariato del Triveneto, con Schlesinger, con la teoria dei vantaggi compensativi e il Giusnaturalismo e il Giuspositivismo esclusivo, e Le Società e Il Foro Italiano, e le banche dati scadute, le procure scomparse o mai arrivate, tutti gli ultimi quindici anni si sono messi insieme a cantare.

Ed io sono rimasto folgorato.

Advertisements

189 thoughts on “L’illuminazione (fotovoltaica) sulla via per Cernusco

  1. Io non riesco più a ridere quando la gente scorreggia. Non la prendo bene. E questa è colpa di ExTT. E invece la chiesa, se il funerale non mi tocca in prima persona, rischia sempre di far danni provocandomi un’ ilarità incontenebile. Più che ai funerali ai trigesimi. Ho fatto fare inenarrabili figure di merda ai miei vecchi. Ora le faccio da sola ma faccio finta che le facciano sempre i miei vecchi.

    Liked by 1 person

  2. Mi piace questa illuminazione… Direi che un anno sabbatico ogni tanto fa bene, sia per riposare che, magari, anche per reinventarsi in un altro lavoro. Mai pensato al teatro di improvvisazione? 😉😉

    Liked by 1 person

  3. Ammetto che scorreggiare in ascensore è oramai il mio sport preferito. Di solito scelgo ascensori piccoli ..di quelli che sembrano fuori manutenzione e che traballano perché inquietano e danno al lezzo fisiologico un non so ché di ribrezzo orripilante. Aggiungo di solito uno “scusate” quando il peto è non anonimo così nessuno protesta. Ma comunque con me nessuno protesta mai xchè si vede lontano un miglio che sono violento. Ridere ai funerali? Ho smesso da tempo ormai da quando sono diventati scontati per effetto della globalizzazione e non ci sono più fiori ma opere di bene. Ciao Avvo. .. la facciamo qualche sortita tandem negli ascensori dell’ospedale di Gallipoli? È pieno di vecchini ! Pneumologia la mia preferita.

    Liked by 4 people

  4. ma come campi senza Pluris scusa… e poi lo sai che le procure sono ad litem, che già dirlo vuol dire che si tramano grane e tremano gatte da pelare.
    facciamo così se protendi per il sine die annuale fammi sapere che magari ci mettiamo in società per la Gittigetti S.p.A., (solo un anno però che poi è sicuro che litighiamo) ma sono certa che uno come Avvocatolo non abbandona il campo per darsi ai grattaevinci, ma come potresti svegliarti e pensare di non precettare qualcuno e dai…
    (oh io comunque a sfregio ti ho nominato per parlare d’estate sisisisisisi l’ho fatto, se ti va, tanto in un anno aivoglia a fare poco e niente…) G.

    Liked by 2 people

    • Ahahahah ma cacchio leggi più il mio blog che il tuo alla tua nomination ho già risposto sul tuo blogghe maiauau almeno parzialmente! Pluris ovviaaaaammmente è con noi…dottrina e millemila riviste…io ogni mese mi copio da anni pdf integrali un domani me rivendo na biblioteca da paiuraaaa 😈😈😈

      Like

      • Ti elenco i reati che palesano da questo tuo commento???? (no guarda che ho scritto prima da te e poi ho letto da me, ma che è sto casino mi sembra un incrocio col semaforo in ferie…)
        beh ma no non mi sta mica bene sta cosa che tu sei in pausa e noi si sgobba… nonononono credo che passerò allo sciopero, non so di cosa e contro chi ma ora ci penso….

        Liked by 1 person

  5. le cose che escono dal nostro corpo, che siano “puzzette” o risate, o… vengono sempre nei momenti in cui non possiamo! e le illuminazioni capitano sempre quando meno te lo aspetti, quindi tocca farci trovare pronti e a postino, barba, peli, piedi…!

    Liked by 1 person

  6. Immagino che la folgorazione che hai ricevuto vada intesa in maniera simbolica e puramente metaforica, purtroppo.
    Non potevi rimanere folgorato (fisicamente) mentre schiacciavi il tasto di piano dell’ascensore, dopo aver scorreggiato, dico io?

    Liked by 1 person

  7. Avvocà secondo me sei rimasto folgorato mentre cercavi di riparare una presa di corrente elettrica!! Caspita la scossa deve essere stata davvero forte!!! 😂 😂 😂 😂 😂 Ps. Devo confessarti una cosa: Io ho a stento trattenuto una risata fragorosa durante un rosario: ora pronobis, mater santissima e il coro che rispondeva, beh mi ha fatto venire in mente il marchese del Grillo!!!!😂😂😂😂😂😂

    Liked by 1 person

    • HAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAHA IL MARCHESE ORA PRO POPULIS MUAUAUAUA matta che sei! Perché quando durante il Paternoster ci sta la vecchina che urla più degli altri e va fuori tempo, non ti viene da ride? Mauauau

      Liked by 1 person

      • Ahahahahaha 😂 😂 😂 e come se non mi viene da ridere!!! Certo che siamo tremendi!!!! 😂 😂 😂 😂 😂 Per fortuna le chiese le frequento poco e ultimamente se posso cerco anche di scamparmi funerali ed eventuali!!! Ps. Ah e anche scorreggiare in ascensore è un classico!!! Ogni tanto anche nel mio trovo sgradevoli odori…meno male che vivo al secondo piano e spesso salgo a piedi!!! 😂 😂 😂 😂

        Like

  8. Il solito puzziferio…scoregge in ascensore (devi avere il culo ad orologeria, cazzo!) Taxi a Cernusco…Mamy che danzano fuori dai finestrini…ma fusse ca fusse che pure tu ti sì rotto de fare l’avvocato(lo)? Boicottiamo la cassa! Non quella da morto, eh? qui si inneggia alla vita! Benvenuto nel club brother! 😉

    Liked by 1 person

  9. io avevo lasciato qui un commento bellissimo ma bellissimo proprio, solo che l’ho scritto col telefonino, che sembravano micromoscerini le letterine e alla fine vedo che al mio posto c’è gigi e porca puzzola (per restare in tema) io odio ripetermi per cui non posso riscrivere qui adesso il mio commento al post che era un commento bellissimo ma bellissimo.

    sudo. e mi sono bagnata un po’.

    ciao stalloni.

    Avvocatolo ma sei disoccupato quasi? santo cielo mi dispiace. che si fa?

    Liked by 1 person

  10. lasciamo per scoregge e risate. Con quelle hai perso la battaglia. Però il resto mi è rimasto oscuro. Sono un orso testaduro e se non capisco, non capisco. Sogno o son desto. Tra le opzioni 1 e 3, boh! scelte tue ma le afroamericane che cantano ‘benvenuto al frateavvo’ e vedono la luce non ci ho capito molto. pazienza sarà per la prossima volta

    Liked by 1 person

  11. (sono capitata a Milano qualche settimana fa, a saperlo commettevo qualche reato gravissimo e finivo al tg5 così magari mi portavi le sigarette in cella oltre ad un conferimento di incarico. il mio :-))ciao Avv, passo per un saluto, G.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s